Tomboy

InsostenibileMediocreBelloMagico (3,39 di media su 18 voti)
Loading...

In inglese il termine tomboy indica una ragazza dai modi maschili, un maschiaccio. Laure (Zoé Héran), dieci anni, si trasferisce con la famiglia e con la sorellina Jeanne (Malonn Lévana) in un nuovo quartiere. E’ estate e i figli dei vicini giocano all’aperto, soltanto Laure è da sola, non conosce nessuno. Ma la novità le offre l’occasione per un cambiamento, per reinventarsi, per capire. Così un giorno incontra Lisa (Jeanne Disson), una bambina della sua stessa età, a cui si presenta però come un maschietto, Mikaël. Col passare del tempo la loro relazione si fa sempre più stretta e morbosa. L’inizio della scuola è dietro l’angolo, la vera identità di Laure viene inevitabilmente resa nota e il gioco si complica.

Tra le principali rappresentanti di una nuova generazione di filmmaker francesi, secondo film di Céline Sciamma, dopo Naissance des pieuvres visto a Cannes nel 2007. Con Tomboy vince il Teddy Award alla Berlinale e il Premio Ottavio Mai del Festival LGBT di Torino di quest’anno. (Torino LGBT Film Festival)

Attrici: , , ,
Regista:
Sceneggiatrice/tore:
Anno:
Paese:
Categoria:
1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Spam protection by WP Captcha-Free